Recensione carta widiba

La carta Widiba si sta inesorabilmente diffondendo sempre di più. E, quindi, è giunta l’ora di preparare una recensione che potrai leggere direttamente in queste righe.

Le caratteristiche principali

Con la carta Widiba puoi fare un bel po’ di operazioni. Infatti, oltre naturalmente a poter pagare in un classico negozio fisico, puoi anche fare le tue compere online, nella massima sicurezza.

Oltre ai classici sistemi tecnologici in tal senso, è possibile anche attivare un comodo servizio di SMS alerting (o anche e-mail, volendo). È sia contactless che ‘chip&pin’ e puoi collegarla a un conto corrente online.

‘Gira’ sul circuito VISA. Il plafond a cui puoi arrivare è 1500€ nella versione ‘classic’ e, per una eventuale carta sostitutiva, non ci sono costi ulteriori.

I costi

Come per tutte le carte, ci sono dei piccoli costi da affrontare. Si parte dalla modica cifra di 5€ ogni 3 mesi e la commissione per l’anticipo di contante è del 4% rispetto al totale (anche se c’è un minimo di 2,50€).

È del 2%, invece, la commissione sulle operazioni in un’altra valuta e se decidi di attivare un servizio di emergenza dovrai sborsare 10€. Ma, per eventuali blocchi della carta c’è a disposizione un numero verde se chiami dall’Italia e un altro numero il cui costo dipende dal tuo piano tariffario se chiami dall’estero.

Come ribadito, non ci sono costi per una eventuale sostituzione.

Ci sono differenti versioni della carta. Ad esempio, quella ‘Gold’ ha sì un costo di 12,50€ ogni tre mesi ma, ad esempio, il plafond sale a 5mila euro. Il costo del canone mensile è uguale anche per quella OroNero ma il plafond arriva anche a 10mila euro.

Puoi, comunque, effettuare anche delle piccole modifiche personalizzate rispetto al piano tariffario pagando delle piccole cifre in più che possono variare dai 20€ ai 60€ all’anno

Requisiti per richiedere la carta Widiba

Le condizioni per richiedere la carta Widiba sono le classiche per chi ha un conto corrente. Il primo è, ovviamente, averlo proprio con Widiba. Inoltre, dovrai essere una persona che non ha avuto particolari problemi economici in passato.

Non essendoci, però, una lista di parametri molto è anche a discrezione della banca stessa ma, sicuramente, avere un buon saldo sul proprio conto corrente, unito all’accredito della pensione o dello stipendio possono sicuramente essere un punto a tuo favore.

Ti consigliamo, comunque, se vuoi attivarla, di chiedere direttamente maggiori informazioni.

Recensione carta widiba

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su