Carta Coinbase: caratteristiche, funzioni, opinioni

E se potessi spendere i Bitcoin come il denaro? In tal caso, avresti bisogno di una carta bancomat per utilizzare in massima comodità le tue riserve virtuali. È anche per questo motivo che la Carta Coinbase è uno dei prodotti finanziari più in voga al momento. Vediamo quali sono le sue caratteristiche e funzioni e che opinioni stanno circolando sul suo conto.

Questo strumento rappresenta un importante passo avanti nel mondo delle criptovalute, poiché le rende accessibili anche per gli acquisti quotidiani di beni e servizi, attribuendo loro un valore tangibile e concreto.

Carta Coinbase: che cos’è e come si ottiene

Il sito di scambio criptovalute Coinbase ha lanciato la sua carta come estensione dei servizi finanziari per Bitcoin, Ethereum e simili. Con questo strumento, è possibile scambiare una parte delle proprie criptovalute nel valore equivalente in denaro, da utilizzare per fare acquisti ed effettuare pagamenti sia online sia nei negozi fisici. La carta è appartenente al circuito Visa, ed è quindi accettata praticamente ovunque.

È importante sottolineare che questa carta quindi non ha un IBAN, poiché permette di effettuare transazioni e pagamenti solo convertendo criptovalute. La conversione avviene in base al loro valore sul mercato nel momento in cui si richiede il trasferimento.

Per ottenere la tua carta, avrai quindi bisogno di un conto registrato sulla piattaforma di exchange di Coinbase. Dopo aver scaricato e collegato l’app al tuo account, richiedi la Coinbase Card selezionando l’opzione Spend crypto worldwide. A questo punto, inserisci le tue credenziali e richiedi l’invio della carta al tuo indirizzo. Una volta ricevuta la tua card, potrai completare la registrazione al servizio.

Quali sono i costi e le commissioni?

Cominciamo dall’attivazione. Come abbiamo visto, è possibile richiedere la propria Carta Coinbase direttamente dal proprio smartphone, con il solo costo di emissione per la tessera fisica, che verrà detratto dal tuo conto in criptovaluta. Il tasso di cambio delle tue criptovalute è dettato dal loro valore sul mercato, che potrai tenere sotto controllo in ogni momento.

Costo prelievo Carta Coinbase

Per quanto riguarda i prelievi, questa carta ti permette di ritirare denaro da qualsiasi sportello ATM, essendo parte del circuito Visa. Entro i 200 euro mensili, puoi prelevare gratuitamente sia in Italia che all’estero. Oltre questa soglia, il prelievo richiede l’1% di commissione in Italia (percentuale che sale a 2% all’estero). Rimane fisso il limite di prelievo giornaliero a 500 euro.

Commissioni Coinbase

Pagare con questa Carta di criptovalute richiede delle commissioni, azzerato solo nel Regno Unito. Il tasso è fisso al 2,49% per le operazioni di liquidazione e di cambio criptovaluta effettuate in app, ma anche per i pagamenti online e nei negozi fisici.

Costi transizioni

Le transizioni e i trasferimenti di criptovalute sono gratuiti nel proprio Paese di residenza. All’estero sono invece applicate delle commissioni: in Europa dello 0,2% e nel resto del mondo del 3%.

Limiti di spesa

Al di là del massimale di prelievo giornaliero (500 euro), la Carta Coinbase ti permette un range abbastanza ampio di spesa mensile. In particolare, i limiti di spesa con questa carta di debito sono:

  • Pagamenti giornalieri fino a 10.000 euro
  • Pagamenti mensili fino a 20.000 euro
  • Pagamenti annuali fino a 100.000 euro

Come si utilizza una Coinbase?

Fra le funzionalità che rendono la Carta Coinbase particolarmente utile, anche la possibilità di tenere sotto controllo tutte le proprie entrate e uscite. A partire dal registro delle tue transazioni, puoi infatti gestire il tuo portafoglio virtuale come meglio preferisci:

  • Scarica fatture e ricevute.
  • Visualizza l’intera lista dei movimenti.
  • Attiva la ricezione immediata di notifiche ad ogni pagamento, effettuato o ricevuto.
  • Imposta pagamenti frequenti in automatico, come il pagamento di un affitto o di una rata.
  • Paga bollettini e ricariche.
  • Trasferisci denaro su PayPal.
  • Consulta informazioni e news su tassi di cambio e prezzi delle criptovalute.

Coinbase ti permette anche di gestire contemporaneamente più portafogli virtuali, così da poter scegliere di volta in volta quale criptovaluta liquidare e quale conservare mentre acquisisce valore sul mercato.

Come acquistare con una Carta Coinbase?

Come abbiamo detto, questa carta ti permettere di spendere direttamente le tue criptovalute. Per farlo, non avrai bisogno di grafici, tabelle o tassi di cambio. Tutto ciò che devi fare è collegare il tuo conto sulla piattaforma exchange di Coinbase alla tua carta.

A questo punto, puoi effettuare i tuoi acquisti in negozio oppure online esattamente come faresti con una prepagata. Dall’app collegata puoi visualizzare il cambio applicato in automatico dalla piattaforma, in base al valore di mercato della criptovaluta. Ti ricordiamo, a tal proposito, di considerare le commissioni.

Come si ricarica

Ricaricare la propria Carta Coinbase è piuttosto semplice. Come tutte le operazioni, anche questa può essere effettuata direttamente dall’app collegata alla propria carta. Da qui, puoi gestire i tuoi conti di criptovalute e trasferirli sui tuoi portafogli virtuali sulla carta.

La praticità sta nel fatto che, anche in questo caso, non dovrai consultare ogni volta in autonomia i tassi di cambio. Ti basterà inserire la cifra in euro (o nella valuta richiesta) e il sistema calcolerà in automatico la somma di criptovaluta da trasferire alla tua carta. In alternativa, puoi gestire la ricarica dei fondi anche dalla piattaforma di exchange di Coinbase.

Quali criptovalute è possibile scambiare con Coinbase?

Attualmente, il sistema della Carta Coinbase accetta lo scambio e la liquidazione delle criptovalute più accreditate e meno volatili:

  • Bitcoin
  • Bitcoin Cash
  • Litecoin
  • Ethereum
  • Ethereum Classic
  • Stablecoin
  • XRP
  • Zcash
  • EOS
  • Stellar Lumens

Sicurezza e smarrimento: come funziona l’assistenza Coinbase?

Il sistema Coinbase si forgia di un sistema di sicurezza di prim’ordine, grazie all’autenticazione a due fattori per proteggere il tuo account tramite password e numero di telefono. A garantire la sicurezza anche il sistema di conservazione di Coinbase, che custodisce il 98% dei fondi offline. Inoltre, hai la possibilità in qualsiasi momento di congelare la tua carta e di ricorrere ad altre opzioni di sicurezza.

In caso di smarrimento o furto della carta, gli unici costi che ti verranno ri-addebitati saranno quelli di emissione di una nuova tessera.

Carta Coinbase: caratteristiche, funzioni, opinioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su